ateservizi@tiscalinet.it

Home

 
 
 
 
By Paolo Adami 2003

SPECIALE SUL TESTO UNICO PER L'EDILIZIA
DPR 6 giugno 2001 n° 380

SOMMARIO

DPR 6 giugno 2001 n° 380 "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia."
DPR 6 giugno 2001 n° 380 "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia." - parte I art. 1 - parte II cap. I art. 52-53-54-55-56-57-58-59 - Cap. IV art. 83.
D.L. 20 giugno 2002 n° 122
D.Lgs 27 dicembre 2002 n° 301 "Modifiche ed integrazioni al d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380"
D.L. 24 giugno 2003, n. 147
Decreto 28 gennaio 2004 n° 113/A4/30/15 - costituzione della Commissione per la redazione del 'Testo Unico della Normativa Tecnica'
Legge 27 luglio 2004, n.186 - "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, recante disposizioni urgenti per garantire la funzionalita' di taluni settori della pubblica amministrazione. Disposizioni per la rideterminazione di deleghe legislative e altre disposizioni connesse."
16 novembre 2004 - Presentazione bozza nuovo Testo Unico.
Decreto 24 novembre 2004 - "Disposizioni di attuazione dell'articolo 109, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, recante il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia"

Dal 30 giugno 2003 entra in vigore il "Testo unico" sull'edilizia, dopo una serie di rinvii di cui tracciamo brevemente la storia.

  • Il 6 giugno 2001 viene emanato il D.P.R. 380 "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia." in seguito pubblicato sulla G.U. 245 del 20 ottobre 2001.
    Testo del DPR 380, supplemento ordinario alla gazzetta ufficiale n° 245 del 20 ottobre 2001.
  • Il D.L. 20 giugno 2002 n° 122, recante disposizioni concernenti proroghe in materia di sfratti, di edilizia e di espropriazione, convertito in legge dalla legge 1 Agosto 2002, n° 185, prorogava al 30 giugno 2003 l'entrata in vigore del TU.
  • Nel gennaio 2003 viene pubblicato (G.U. n° 16 del 21 gennaio) il D.Lgs 27 dicembre 2002, n° 301 "Modifiche ed integrazioni al d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, recante testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di edilizia".
    DECRETO LEGISLATIVO 27 dicembre 2002, n. 301 "Modifiche ed integrazioni al d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, recante testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di edilizia" (in G.U. n. 16 del 21 gennaio 2003)
    Raffronto comparato del testo originario e del testo modificato dal DL 301 (fonte www.dirittoambiente.com)
  • Il D.L. 24 giugno 2003, n. 147, pubblicato in G.U. n. 145 del 25 giugno 2003, "Proroga di termini e disposizioni urgenti ordinamentali" all'art. 4 recita: "Le disposizioni del capo quinto della parte seconda del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, hanno effetto a decorrere dal 1° gennaio 2004.

  • Legge 27 luglio 2004, n.186 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, recante disposizioni urgenti per garantire la funzionalita' di taluni settori della pubblica amministrazione. Disposizioni per la rideterminazione di deleghe legislative e altre disposizioni connesse." (GU n. 175 del 28-7-2004- Suppl. Ordinario n.131) il cui testo è disponibile al seguente link.

    Riportiamo qui l'Articolo 5 del Decreto-Legge 28 Maggio 2004 n°136 "Disposizioni urgenti per garantire la funzionalità di taluni settori della Pubblica Amministrazione", convertito in legge, integrato con quanto indicato in sede di conversione in legge (parti evidenziate in corsivo grassetto):

    Art. 5.
    Normative tecniche in materia di costruzioni

    1. Per assicurare uniformi livelli di sicurezza, ferme restando le competenze delle regioni e delle province autonome, il Consiglio superiore dei lavori pubblici, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, provvede, di concerto con il Dipartimento della protezione civile secondo un programma di priorità per gli edifici scolastici e sanitari, alla redazione di norme tecniche, anche per la verifica sismica ed idraulica, relative alle costruzioni, nonche' alla redazione di norme tecniche per la progettazione, la costruzione e l'adeguamento, anche sismico ed idraulico, delle dighe di ritenuta, dei ponti e delle opere di fondazione e sostegno dei terreni.
    Ai fini dell'emanazione delle norme tecniche per la progettazione, la costruzione e l'adeguamento, anche sismico ed idraulico, delle dighe di ritenuta, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti acquisisce il parere tecnico del Registro italiano dighe, da inviare entro trenta giorni dalla richiesta.
    2. Le norme tecniche di cui al comma 1 sono emanate con le procedure di cui all'articolo 52 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, di concerto con il Dipartimento della protezione civile.
    [omissis]

  • Con decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, n. 113/A4/30/15 in data 28 gennaio 2004 (vedi testo), è stata costituita apposita Commissione per la redazione del 'Testo Unico della Normativa Tecnica' avente come obiettivo primario la sicurezza delle costruzioni e l'armonizzazione delle diverse norme tecniche, previste dalle leggi vigenti.La Commissione dovrà ultimare i propri lavori entro il 30.6.2004.

  • È stata convocata il 16 novembre una riunione presso il parlamentino del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a cui hanno partecipato i rappresentanti delle Associazioni industriali e professionali. In occasione di questa riunione sono stati illustrati e distribuiti i seguenti documenti:
    - Indice del Testo Unico (552 kb)
    - Sicurezza e prestazioni attese - parte 1 (1939 kb)
    - Sicurezza e prestazioni attese - parte 2 (2097 kb)
    - Sicurezza e prestazioni attese - parte 3 (1381 kb)
    - Generalità materiali e prodotti strutturali (464 kb)
  • Pubblicato in GU 288 del 9-12-2004 il DECRETO 24 novembre 2004 - "Disposizioni di attuazione dell'articolo 109, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, recante il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia".
    L'articolo 109 a cui si fa riferimento fa parte del Capo V del TU riguardante le "Norme per la sicurezza degli impianti". In allegato un file ipertestuale contenente il testo del Decreto ed un estratto del capo V a cui si fa riferimento.