Strategie e tecniche di rinforzo sismico di edifici in c.a. - Parte I

Strategie e tecniche di rinforzo sismico di edifici in c.a. - Parte I

Esempio di calcolo di struttura a telaio secondo NTC2018 con approccio analitico ('a mano') SLaMA - Per un SISMABONUS informato e consapevole

Con riferimento alle nuove Norme Tecniche delle Costruzioni (NTC2018) e alle Linee Guida italiane 2017 sulla Classificazione Sismica di Edifici, in questa Parte II del corso si sviluppa un esempio di calcolo per la progettazione di strategie e tecniche di rinforzo sismico (miglioramento o adeguamento) di un edificio a telaio in calcestruzzo armato. Si dà una panoramica su strategie e tecniche di rinforzo sismico alternative, in base ad un approccio prestazionale (Performance-based and displacement-based retrofit). In particolare si curano, dalla teoria alla pratica progettuale tecniche basate sull'utilizzo di: FRP (Fibre Reinforced Polymers); diagonale metalliche (haunch); setti esterni con rocking-dissipativo; indebolimento controllato. Le varie soluzioni proposte vengono confrontate in termini di costi-benefici utilizzando la metodologia analitico-semplificata SLaMA per la valutazione della nuova classe di rischio, IS-V, PAM a seguito delle opzioni di intervento di rinforzo alternativo. Obiettivi di apprendimento della Parte II del Corso saranno: 1) Selezionare strategie di intervento adeguate per migliorare la prestazione sismica di edifici esistenti in c.a. 2) Progettare tecniche di intervento a livello di elemento e sottosistema trave-colonna, per migliorare o invertire la gerarchia di resistente a livello locale e il meccanismo globale. 3) Derivare una curva pushover 'a mano' per le varie soluzioni di rinforzo sismico e quindi definire un livello di sicurezza 'relativo' ad una struttura di nuova progettazione, tramite un Indice di Sicurezza, IS-V o %NBS (%New Building Standard) come rapporto capacità/domanda). 4) Valutare la riduzione della perdita annua media, PAM - parte del decreto - o EAL, Expected Annual Losses - EAL, a seguito dell'intervento di miglioramento/rinforzo sismico. 5) Associare nuovi classi di rischio alle varie soluzioni di rinforzo sismico proposto (da A-E, con valori indicativi delle probabilità' di collasso relative ad una struttura di nuova progettazione) e confrontare a livello di progettazione preliminare differenti strategie e tecniche di rinforzo.


Locandina PDF
Organizzato da
Ordine Ingegneri Provincia di Milano
Responsabile Scientifico
ing. Riccardo De Col
Località
Formazione a distanza sincrona
Categorie
STRUTTURE
PROGETTAZIONE

Presentazione del corso


Relazione


Presentazione del corso


Relazione


Presentazione del corso


Relazione


Diventa socio e potrai leggere il contenuto completo