DEL_GROSSO_Andrea_IMG.jpg

Prof. Ing.

Andrea Del Grosso

Andrea Del Grosso si è laureato cum laude in Ingegneria Civile presso l'Università degli Studi di Genova, dove ha iniziato subito la sua carriera accademica presso l'Istituto di Scienza delle Costruzioni. In qualità di professore ordinario di Ingegneria delle Strutture presso la Scuola Politecnica di Genova, ha tenuto diversi corsi in questo settore ingegneristico e precisamente, negli ultimi anni: Progettazione di Strutture in Acciaio, Progettazione di Strutture Speciali e Gestione e Monitoraggio delle Infrastrutture. Si è ritirato il 1° novembre 2015 ma continua ad insegnare in quest'ultimo corso. Ha sviluppato attività di ricerca a livello internazionale su diverse materie in Ingegneria delle Strutture, Ingegneria Sismica e applicazioni dei metodi numerici. È autore di 190 articoli scientifici, la maggior parte pubblicati su atti di conferenze internazionali e riviste. Per la sua più recente attività nel campo delle strutture intelligenti e del monitoraggio sanitario strutturale, è stato nominato Fellow dell'Istituto di Fisica. È stato Associate Editor della rivista internazionale "Smart Materials and Structures" ed è membro dell'Editorial Board della rivista internazionale "Structural Control and Health Monitoring"; inoltre svolge attività di revisore per alcune altre riviste internazionali. È stato membro di comitati scientifici di numerosi convegni nazionali e internazionali e ha organizzato alcuni convegni internazionali a Genova. Fino alla pensione è stato docente della Scuola di Dottorato in Ingegneria Civile dell'Università degli Studi di Pavia. Ha ricoperto inoltre incarichi amministrativi presso l'Università degli Studi di Genova, tra cui: membro del Consiglio di Amministrazione, Vicepresidente del Centro di Calcolo Numerico, Presidente dell'Opera Universitaria (ente sussidiario per la gestione delle strutture studentesche e delle borse di studio) Direttore dell'Istituto di Ingegneria Strutturale e Presidente del Programma di Ingegneria Civile. Per quasi dieci anni è stato membro esperto del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (Ministero delle Infrastrutture), per le infrastrutture portuali e marittime e di trasporto. Svolge la professione di ingegnere e, dal 1982, è regolarmente consulente della società di ingegneria D'Appolonia S.p.A. di Genova, di cui è stato anche socio e vicepresidente del consiglio di amministrazione. Attualmente ricopre la carica di Direttore Tecnico per il settore dell'ingegneria civile e delle infrastrutture. Mentre in D'Appolonia, ha partecipato con diversi ruoli, da consulente specializzato a direttore di progettazione o direttore dei lavori, in diversi progetti di centrali nucleari e convenzionali, strade, autostrade e ferrovie, porti, edifici privati e pubblici. Tra i più recenti: l'allargamento delle autostrade A14 e A4, una fase di progettazione della tratta internazionale della nuova linea ferroviaria ad alta velocità Lione-Torino, il progetto preliminare del tunnel sottomarino che attraversa il Porto di Genova, il progetto di riabilitazione del Porto offshore di Manfredonia, lo studio di fattibilità del nuovo Porto di Taman nella Federazione Russa. Ha inoltre significative esperienze nel recupero strutturale di edifici del patrimonio architettonico: il Palazzo Ducale di Genova, l'Hotel Portofino Kulm, il Chiostro superiore di S. Maria di Castello a Genova, la Manica Nuova di Palazzo Reale a Torino, il Villa Reale di Monza e l'antico complesso di navigazione della Darsena dei Navigli a Milano. In qualità di rappresentante di D'Appolonia, è membro del Comitato Tecnico UNI sull'Ingegneria Strutturale e coordina il Gruppo di Lavoro sul Monitoraggio della Salute Strutturale. Il Prof. Del Grosso è attivo anche nella gestione dei sinistri e nell'ingegneria forense. È stato consulente tecnico in alcuni importanti arbitrati o contenziosi giudiziali riguardanti impianti industriali, infrastrutture ed edifici, nonché in casi di crolli strutturali o incidenti avvenuti in corso d'opera. È Country Representative per l'Italia della Dispute Resolution Board Foundation (DRBF), istituzione internazionale finalizzata a promuovere l'utilizzo dei Dispute Board per la gestione, la prevenzione e la risoluzione dei conflitti insorti nei contratti di costruzione. Ha ricoperto la carica di Presidente del Comitato Tecnico Consultivo durante la prima fase della realizzazione del Nodo Ferroviario di Torino: una delle pochissime prime esperienze attivate in Italia con la tecnica dei Contenzioso. Per conto della Fondazione ha organizzato e presieduto l'Annual DRBF International Conference tenutasi a Genova nel maggio 2015. È socio a pieno titolo dell'Accademia Ligure di Scienze e Lettere, di diverse associazioni tecnico-scientifiche nazionali e internazionali e del Rotary Club, dove ha ricevuto due volte la Paul Harris Fellowship. In passato è stato per due mandati Consigliere dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Genova ed è Consigliere effettivamente in carica.

Allegati

Pubblicazioni

Interventi

Ispezione e controlli per garantire la vita nominale delle strutture in calcestruzzo armato

Le Linee Guida UNI 11634 sul monitoraggio strutturale: attualità e prospettive