Quaglini_Virginio_IMG.jpg

Prof. Ing.

Virginio Quaglini

Virginio Quaglini si è laureato in Ingegneria Meccanica nel 1995 e ha ottenuto il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria delle Strutture nel 2001, e attualmente è Professore di Tecnica delle Costruzioni presso il Politecnico di Milano, dove è titolare di corsi presso la Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni e presso il dottorato di ricerca.
Da gennaio 2019 è Direttore Scientifico del Laboratorio Prove Materiali, Strutture e Costruzioni del Politecnico di Milano.
I suoi principali interessi di ricerca riguardano il design concettuale, la sperimentazione e la modellazione di sistemi di controllo passivo delle vibrazioni mediante isolamento alla base e dissipazione di energia. È autore di oltre 60 memorie pubblicate su riviste scientifiche e indicizzate in Scopus.

Il Prof. Virginio Quaglini è stato Responsabile Scientifico dei progetti di ricerca “Neo.Sismos – Nuova Sicurezza Sismica” e “Sliding pendulum bearings for seismic protection of bridges and structures” finanziati dalla Regione Lombardia, e del progetto di ricerca “Development and characterization of technologically advances composite sliding material for seismic isolation, to increase safety in buildings and infrastructures” finanziato da Fondazione Cariplo, e ha partecipato a progetti finanziati dal Ministero della Università e della Ricerca. Dal 2010 è responsabile di Unità di Ricerca in progetti del Consorzio RELUIS (Rete dei Laboratori Italiani di Ingegneria Sismica) finanziati dal Dipartimento di Protezione Civile relativi ai temi dell’isolamento sismico e della dissipazione di energia. Da luglio 2020 è rappresentante, su delega rettorale, del Politecnico di Milano presso il Consorzio FABRE (consorzio di ricerca per la valutazione e il monitoraggio di ponti, viadotti e altre strutture).

Il Prof. Virginio Quaglini ha attivato, attraverso il Politecnico di Milano, collaborazioni con partners industriali per la ricerca e sviluppo ed il trasferimento tecnologico nei settori degli appoggi strutturali e dei dispositivi antisismici, ed è inventore di 4 brevetti in tali ambiti. Inoltre ha svolto servizi di consulenza per enti pubblici (accordo tra Regione Lombardia e Politecnico di Milano per analisi e monitoraggio ponti e infrastrutture viarie), società di ingegneria e compagnie di costruzioni.
Tra i diversi incarichi affidati, è stato Esperto di Parte Terza per gli appoggi elastomerici della metro di Riyad (dal 2018 al 2020), per gli appoggi elastomerici delle linee (Red Line e Green Line) della Metro di Dubai (anno 2009, e dal 2017 al 2021), per l’adeguamento dei ponti della marina di Dubai (Dubai Marina Bridges) (anni 2013-2014), e per la qualificazione gli appoggi antisismici del Terzo Ponte sul Bosforo in Istanbul (anni 2015-2016), ed è stato incaricato della ispezione della fabbricazione e della qualificazione dei supporti antisismici Cryostat Support Bearings per il progetto nucleare ITER (2016-2017).

A partire dal 2007 Prof. Virginio Quaglini è delegato italiano nei comitati tecnici 167 “Structural Bearings” e 340 “Anti-seismic Devices” del CEN (Centro Europeo di Normazione), e ha partecipato alla revisione delle norme europee EN 1337 (appoggi strutturali) e EN 15129 (dispositivi antisismici). Negli anni 2009-2011 è stato delegato italiano presso il Working Group EOTA Working Group 01.07/2 per la redazione delle linee guide per il benestare tecnico europeo sui giunti di espansione di ponti.

È stato organizzatore di sessioni speciali all’interno di Congressi Scientifici internazionali nell’ambito della ingegneria sismica, ed è revisore per diverse riviste scientifiche internazionali.


Pubblicazioni

Interventi

Strategie di protezione sismica basate sulla dissipazione di energia

Qualificazione dei dispositivi; Marcatura CE e Valutazione Tecnica Europea. Contenuto della Dichiarazione di Prestazione. Prove di qualificazione secondo normativa europea EN 15129

Strategie di protezione sismica basate sulla dissipazione di energia

Metodologie progettuali per il dimensionamento meccanico di dispositivi dissipativi - Parte II

Strategie di protezione sismica basate sulla dissipazione di energia

Metodologie progettuali per il dimensionamento meccanico di dispositivi dissipativi - Parte I